Madre e Figlia: Un Legame Che Fortifica e Guarisce le Ferite

Di: Lisa Quadarella. 4 minuti di lettura

Le nostre madri sono coloro che ci offrono la prima esperienza ancor prima della nostra nascita. Attraverso di loro, apprendiamo il significato di essere donne e scopriamo come prenderci cura o trascurare il nostro corpo e coloro che amiamo. Il legame con le madri è un vincolo straordinariamente profondo e importante a tal punto che rimane anche al di là che esse ci abbiano cresciuto.

Il bisogno di essere viste e approvate dalle nostre madri si configura come una componente primordiale fin dalla nascita.Tale dipendenza è essenziale per la nostra sopravvivenza nei primi anni; tuttavia, il desiderio di affetto e approvazione si radica nei primi istanti di vita già durante la gestazione e si caratterizza in base alle modalità del parto.

Con il trascorrere degli anni, questo bisogno di approvazione può evolvere in modo patologico, generando obblighi emotivi che conferiscono a nostra madre un potere significativo sul nostro benessere, che può perdurare per gran parte, se non per tutta, la nostra vita.

È imprescindibile comprendere che porteremo sempre con noi qualcosa delle nostre madri. Per mantenere salute e felicità, ognuna di noi deve esplorare in che modo la madre ha influenzato la propria storia e in che misura continui a farlo, poiché questa consapevolezza può rivelarsi fondamentale per la crescita personale.

I lignaggi femminili l’eredità della memoria.

Ogni donna porta con sé l’eredità atavica delle sue progenitrici. Dedicare tempo a recuperare questa memoria ancestrale significa insegnare alle proprie figlie il potere della ciclicità sul suo corpo e osservare i doni e i talenti che la genetica ha portato con sé.

Ogni lignaggio determina un’ impronta familiare, a volte molto ingombrante. Basta osservare come le problematiche che ci affliggono sono le stesse, in tonalità diverse, che hanno patito le nostre madri e nonne e che determinano le difficoltà delle nostre figlie.

In alcuni lignaggi, le donne sembrano condannate ad essere abusate, tradite; in altri, rivoluzionarie; in altri ancora, presentano le stesse patologie (di madri in figlie) con gradazioni differenti. Mentre in altri ancora mostrano gli stessi rancori e volontà vendicative, come gli stessi doni e le stesse predisposizioni nelle riuscite scolastiche e nella capacità di perdonare.

Prendere consapevolezza del lignaggio significa trascendere, guarire o enfatizzare il nostro evolversi. Per questo è fondamentale comprendere l’importanza di trasmettere messaggi positivi sul corpo femminile e sul modo in cui va trattato, rispettato e curato. Sono insegnamenti che faranno sempre parte di una guida per la sua salute fisica ed emotiva.

La decisione di crescere implica la pulizia delle ferite emotive o di qualsiasi questione rimasta irrisolta nella prima metà della nostra vita. Questa transizione non è un compito facile, perché prima dobbiamo individuare quali sono le parti della relazione madre-figlia che richiedono risoluzione e guarigione.

Un esempio pratico su cui desidero farti riflettere è legato inequivocabilmente a colei che ci ha nutrito nei primi mesi di vita, ed è il nostro rapporto con il cibo, da comparare con quello delle nostre madri e delle nostre figlie.

Il nostro senso di autostima, nel momento presente, è strettamente legato a questa dinamica. Ciò accade perché esiste costantemente una parte di noi che ritiene necessario dedicarci in maniera eccessiva alla famiglia o al nostro partner per giustificare e meritare l’amore. In altre parole, questa convinzione influenza la nostra percezione di autovalutazione, poiché associamo il nostro valore personale alla quantità di dedizione e sacrificio che offriamo ai nostri cari.

Come iniziare a crescere come donna e come figlia?

La maternità e persino l’amore di donna rimangono sinonimi culturali di sacrificio nella mente collettiva. Ciò comporta che i nostri bisogni siano sempre relegati al soddisfacimento o meno di quelli degli altri. Di conseguenza, non ci dedichiamo a coltivare la nostra mente da donna, ma la modelliamo secondo i gusti della società in cui viviamo.

In qualità di madre e figlia, nonché consulente olistica presso il Centro Lisa, ti estendo un caloroso invito a intraprendere un percorso di riflessione e guarigione, liberandoti dai modelli negativi ereditati. Il nostro centro ti può fornire il supporto necessario attraverso le sessioni di consulenza olistica. Sarò lieta di guidarti personalmente in questa esperienza, impiegando tecniche olistiche mirate.

La consulenza di consapevolezza rappresenta un’opportunità unica per esplorare in profondità le dinamiche interiori, incrementare la consapevolezza e agevolare il processo di guarigione. Ti invitiamo a contattarci oggi stesso per prenotare la tua consulenza olistica e dare inizio al tuo viaggio verso il benessere e la trasformazione personale.

Vieni a esplorare i nostri trattamenti olistici per ristabilire l’equilibrio tra mente, corpo e anima! Prenota il tuo appuntamento ora e concediti un momento di relax e cura personale. Il nostro team di professionisti sarà al tuo fianco in un completo percorso di benessere, utilizzando solo prodotti naturali di alta qualità. Cosa stai aspettando? Contattaci immediatamente per prenotare il tuo trattamento olistico su misura!

Esplora anche questi altri articoli interessanti:

Share This Story, Choose Your Platform!

Scritto da:

Lisa Quadarella, fondatrice del "Centro Lisa", è una holistic wellness coach, docente e consulente d'immagine con vent'anni di esperienza nel settore dell'estetica e del benessere.

Titolo

Torna in cima